Pillole di Benessere: BREVE AUTOVALUTAZIONE POSTURALE

Non finirò mai di dirlo… L’uomo arriva dalle acque, l’uomo (inteso come essere umano) arriva dalle acque. Gli esseri viventi, tutti, nascono dall’acqua, per un motivo biologico molto semplice (di cui ti ho già parlato qui).

Ma poi l’essere umano a quanto pare si è “evoluto” e ha colonizzato quelle terre dove il livello dell’acqua si è andato drasticamente abbassando, le cosiddette terre emerse. Per fare ciò, si è vista avviare quella che io definirei una vera rivoluzione, piuttosto che evoluzione!

Intrecciati tra loro ci sono due anelli molto importanti. Da una parte si è dovuto subire un riassestamento nella struttura di apparati e organi, dall’altra è stato anche necessario imparare una serie di schemi motori del tutto nuovi. Apprendimento quest’ultimo permesso proprio dalla nuova forma con cui si è trovato nel mondo l’essere umano.

Se vuoi il mio modesto parere non siamo mai stati veramente pronti per abbandonare l’acqua e compiere la nostra ascesa sulla terra ferma…

Anche se la (apparente) paura dell’acqua di qualcuno potrebbe (sempre apparentemente) smentire ciò che sto dicendo! Ma questo è un altro discorso…

Comunque sia, da quando siamo grandi come un granello di polvere fino ai primi 9 mesi della nostra vita, siamo ancora destinati a crescere in acqua. E’ in acqua che avviene lo sviluppo del nostro hardware, che poi continuerà a maturare in vita, e il settaggio di tutti i nostri software, in tutta la loro stupenda complessità!!

In ogni caso, indipendentemente dal rapporto che ogni essere umano mantiene con l’acqua durante la sua Vita, sta di fatto che si trova in un mondo terrestre, dove dovrà prevalentemente imparare a camminare.

Durante l’evoluzione dell’uomo, per come ce l’hanno insegnata a scuola, ci sono stati diversi passaggi che hanno portato alla postura eretta, le stesse tappe che un bimbo percorre per arrivare ad alzarsi in piedi. Si passa dalla pancia in su alla pancia in giù; si striscia; ci si alza facendo leva sulle braccia; si iniziano a puntare i piedi; ci si mette a gattoni; si cercano appoggi sempre più alti sull’orizzonte e infine, sempre facendo leva sulle nostre pinne pettorali (le braccia), ci si alza in piedi.

Oggi luoghi di sedentarietà hanno preso il sopravvento, e l’attuale stile di vita ha ampiamente diffuso la stasi del corpo in una posizione assolutamente innaturale per un essere vivente: la posizione seduta.

Ora, ai problemi causati dalle posture scorrette ci penseremo in un altro articolo.

Torniamo alla nostra “semplice” postura eretta raggiunta con il tempo. Siamo sicuri di sapere come stare in piedi?

Prova a metterti davanti ad uno specchio e scoprilo!!

Prova ad auto-valutare la tua postura!

Magari oggi hai fatto la tua prima auto-valutazione posturale! Sai che questo semplice esercizio di osservazione puoi farlo ogni volta che vuoi. Anzi, dovresti farlo spesso in effetti!

Non aver timore di osservarti davanti ad uno specchio.

Guardati con fare analitico, fingi veramente di essere il fisioterapista di te stesso, e sperimenta con curiosità!

Cosa vuol dire?

Prova, per esempio, a guardare la tua postura quando ti alzi dal letto al mattino e quando stai per tornare a letto la sera. Capirai da te cosa intendo.

Buona esplorazione!

Enjoy the Journey!
Samsara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: